top of page
  • Immagine del redattorefranck

Migliorare le Prestazioni nella Pallamano: Un Dialogo con il Preparatore Fisico Pontus Axell (Svezia)

Oggi abbiamo il privilegio di sederci con Pontus Axell, un appassionato esperto di pallamano e Allenatore di Performance Fisica, per approfondire la sua ricca esperienza e le sue prospettive uniche. Pontus è stato profondamente coinvolto nella pallamano fin dall'infanzia. Passando da giocatore d'elite a allenatore negli ultimi 12 anni, Pontus porta un'enorme conoscenza sulla tavola, offrendo uno sguardo sulle complessità della pallamano svedese e sul suo approccio innovativo al miglioramento delle prestazioni nella pallamano.


Ponto, puoi presentarti?



Sono Pontus Axell, un uomo di 33 anni, marito e padre di due figli, che vive a Göteborg, in Svezia. Fin da bambino sono stato profondamente coinvolto nella pallamano, sempre curioso di capire cosa porti gli atleti a dare il meglio di sé.


Ho giocato a un livello d'elite fino a quando un infortunio al legamento crociato anteriore mi ha costretto a fare un passo indietro. Da allora, ho trascorso quasi 12 anni ad allenare a vari livelli, comprese lezioni di educazione e scienze dello sport.


Come descriveresti la pallamano svedese?

Il gioco della pallamano è uno sport ben noto in Svezia e l'interesse per le nostre squadre nazionali è piuttosto alto, come abbiamo potuto notare durante il nostro recente campionato casalingo. Il nostro obiettivo principale è sempre quello di raggiungere alte prestazioni e competere per le medaglie, ma allo stesso tempo abbiamo anche la responsabilità di mantenere impegnati i bambini e gli adolescenti nelle attività sportive legate alla pallamano. Poiché la maggior parte del nostro sistema di contributi finanziari proviene dal governo e dai partner commerciali, questo richiede da parte nostra una prospettiva più ampia rispetto solo all'alta performance e al focus sull'elite. Questo ci distingue come federazione rispetto a molti altri paesi di pallamano.


Puoi descrivere il tuo lavoro e il tuo punto di vista sul miglioramento delle prestazioni nella pallamano?


Cos'è la pallamano?

Per iniziare, dobbiamo allargare la visione e considerare gli aspetti fisici dello sport. Siamo tutti consapevoli che il gioco della pallamano consiste in azioni ad alta intensità e anaerobiche come accelerazioni, decelerazioni, salti, cambi di direzione e corse ad alta intensità (> 19-24 km/h). Questo è l'indicatore chiave delle prestazioni e qualcosa che dobbiamo migliorare quotidianamente durante le nostre sessioni di pallamano.


La nostra visione della preparazione fisica nella pallamano


In primo luogo, tutti gli allenatori (di pallamano, preparatori atletici e staff medico) devono avere una profonda conoscenza di ciò che una sessione di pallamano ci offre in termini di stimoli fisici e evitare di indovinare troppo. Ciò può essere fatto incorporando i dati sull'attività di gioco (Kinexion o Catapult, WIMU) e/o l'inclusione di forme di prontezza e di percezione dello sforzo. In futuro, penso che il preparatore atletico debba avere una migliore comprensione del gioco e lavorare più da vicino con lo staff delle prestazioni, piuttosto che essere solo qualcuno che è stato reclutato "solo per far stancare i giocatori". In quel caso, è necessaria una comprensione più solida delle statistiche. Ecco perché la mia intenzione, come preparatore atletico, è colmare quel divario tra pallamano, analisi e allenamento fisico e essere veramente competente in ogni ambito.


In secondo luogo, dobbiamo spostare il nostro focus su ciò che sottende le nostre prestazioni sul campo e cosa non ci forniscono le sessioni di pallamano in caso di carico fisico. Quindi, anziché copiare alcuni famosi esercizi dei social media che "sembrano abbastanza buoni" perché sono simili ai movimenti della pallamano, dobbiamo attenerci ai concetti di base e a ciò che effettivamente sostiene un movimento specifico della pallamano (ad esempio, la forza massimale attraverso uno squat tradizionale probabilmente migliorerà le prestazioni nel salto e ci darà più valore per i nostri soldi). Un altro punto importante nella preparazione fisica è l'inclusione di più esercizi anaerobici isolati (ad esempio sprint ripetuti), perché è ciò che generalmente consiste nelle prestazioni della pallamano. Mi piace portare un altro punto di vista e invece proporre un approccio inverso, dato che la capacità aerobica è cruciale per migliorare il tasso di recupero e sostenere il carico di lavoro (ad esempio, le azioni ripetute ad alta intensità durante una partita di pallamano). A questo scopo, mi piace citare l'eccellente analogia di Gareth Sandford su un conto bancario relativo a come possiamo migliorare la condizione fisica per gli sport di squadra. L'allenamento aerobico (allenamento isolato a bassa o media intensità) è il tuo deposito, mentre l'allenamento anaerobico di pallamano toglie soldi. È importante avere un flusso costante di entrate e spese per mantenere la qualità nel tempo (mantenendo i giocatori liberi da infortuni e un processo di recupero veloce fino alla prossima sessione o partita).



La pallamano prima di tutto: cosa ci manca?

Per riassumere, il mio punto qui non è evitare il ​​allenamento anaerobico ad alta intensità, ma la nostra intenzione, e ciò che stiamo cercando di insegnare attraverso la nostra formazione degli allenatori, è che questo dovrebbe avvenire durante le sessioni di pallamano. Dato che lo sviluppo della capacità aerobica dipende sia dall'intensità che dal volume del allenamento, è cruciale che le sessioni di pallamano forniscono un bilancio adeguato di queste variabili per ottenere risultati ottimali. Pertanto, dobbiamo essere molto abili nell'analisi, essere creativi in ​​diverse forme di allenamento e sapere quale tipo di stimolazione ogni sessione di pallamano fornisce. Poiché è stato dimostrato che l'ambiente di allenamento e la sua intensità appropriata non sono sempre in linea con le esigenze del gioco (Font et al 2022). Ecco perché integrare i contenuti di allenamento con allenamenti aerobici di intensità media o bassa che migliorano la forma fisica per la pallamano, poiché lo sviluppo dipende anche dal volume di allenamento. L'individualizzazione e la programmazione possono essere rese possibili tenendo conto della riserva di velocità anaerobica attraverso un file Excel in cui si inseriscono sia la massima velocità aerobica (velocità al Vo2max) che la massima velocità di corsa (Sandford et al. 2021).




E il futuro della pallamano?


La disponibilità delle statistiche è aumentata negli ultimi anni, e ora è possibile accedere a quasi tutto, il che può creare problemi nella selezione degli indicatori chiave delle prestazioni specifici per ciascuna squadra. Tutto nel futuro sarà incentrato su come lo staff gestisce le statistiche e le utilizza efficacemente nel training quotidiano e durante le partite. Questo è il motivo per cui credo che il preparatore atletico debba lavorare più da vicino con gli allenatori di pallamano e avere le competenze necessarie per partecipare al processo di analisi delle statistiche e dei dati sull'attività delle partite.


Direi che c'è motivo di credere che il gioco sia più veloce, ma è più probabile che le squadre siano più abili nel cambiare il ritmo da lento a molto veloce (dati da Kinexion, Catapult, WIMU). Personalmente, penso che ciò sia una conseguenza del fatto che le squadre utilizzano tattiche specifiche (ad esempio, 7 contro 6) che tendono a diminuire la velocità e il numero di collisioni. Questo è un atto consapevole, poiché l'obiettivo è diminuire la domanda complessiva sui giocatori durante un programma talvolta folle (9 partite nei Campionati Europei o Mondiali) e adattare il ritmo al livello appropriato della capacità della squadra di prendere decisioni corrette e abilità generali della pallamano. Questa tendenza è qualcosa che possiamo notare dopo una compilazione eccellente dei recenti Campionati Europei, dove il numero di gol sta aumentando mentre il tempo di possesso in attacco sta diminuendo (@handballytics, X/Twitter di Julian Rux).




Inoltre, ecco la deviazione standard della durata del possesso palla dai Campionati Europei del 2016.(@handballytics)

  • 2016: 4.0067

  • 2018: 5.2920

  • 2020: 4.1103

  • 2022: 4.4352

  • 2024: 5.0839

Quindi, la mia idea che il gioco sia più veloce per le squadre più veloci e più lento per quelle più lente sembra essere vera, anche se i Campionati Europei del 2018 non possono essere spiegati.


Tendenze simili possono essere notate negli ultimi anni anche nella divisione principale maschile "Handbollsligan" (HBL), dove l'efficacia dei tiri in porta sta aumentando di stagione in stagione.



Numero medio di attacchi per squadra e partita (HBL). (Adattato dai sistemi Jilsén)



Efficienza media dei tiri di gioco in HBL. (Adattato dai sistemi Jilsén)




Giocare goal per squadra in media per partita e in media per attacco in HBL. (Adattato dai sistemi Jilsén)


Per riassumere il futuro della pallamano:

  1. L'efficienza aumenta

  2. Il possesso diminuisce

  3. Aumentano i gol


Allo stesso tempo, possiamo notare attraverso l'analisi delle partite che il gioco presenta maggiori fluttuazioni con cambi di ritmo più marcati. O, più chiaramente, le squadre lente diventano molto più lente, mentre le squadre veloci diventano molto più veloci.


Forse perché le squadre si rendono conto che non possono giocare a pieno ritmo per tutta la partita, nei tornei o campionati europei, per risparmiare certi giocatori o la squadra stessa. Inoltre, bisogna considerare che durante i campionati, si possono disputare più di 9 partite in 18-20 giorni. Questo può anche essere un effetto di disposizioni tattiche specifiche (ad esempio, 7 contro 6). Va anche aggiunto che oggigiorno ci sono più squadre di alta qualità e meglio preparate (almeno durante i Campionati Europei). Questo significa che ci sono più partite che costringono le squadre a trovare strategie tattiche per far sì che i giocatori resistano per tutta la durata dei tornei.


In definitiva, ciò significa che le richieste fisiche probabilmente continueranno ad aumentare e la necessità di un preparatore atletico con una visione d'insieme sarà ancora più importante. Questo perché a giovani età sarà necessario un adeguato allenamento di base, e a livello di élite la necessità di individualizzazione sarà vitale.


Qual è il prossimo passo per te?

Se desideri metterti in contatto, discutere di pallamano in generale o hai ulteriori domande, sono più che felice di chattare. Attualmente, sto cercando attivamente la mia prossima opportunità professionale per la stagione 2024/2025, desideroso di portare le mie competenze e la mia esperienza in una nuova squadra. Connettiamoci e esploriamo potenziali collaborazioni. Di seguito troverai i miei dati di contatto, e puoi trovarmi anche su LinkedIn, Instagram o X.


Pontus Axell

Allenatore di prestazioni fisiche

Federazione svedese di pallamano

+46735729372


In chiusura, l'esperienza e la passione di Pontus Axell per la pallamano emergono chiaramente, offrendo preziose intuizioni sulla dinamica dello sport e sul suo futuro. Il suo percorso da giocatore a allenatore rappresenta un impegno per l'eccellenza e l'innovazione nel miglioramento delle prestazioni. Ringraziamo Pontus per aver condiviso le sue preziose prospettive e non vediamo l'ora di assistere al continuo impatto del suo lavoro nel mondo della pallamano.


Comentarios


bottom of page